Tutte le notizie

Con l'aggiornamento del 25 gennaio il TLIO ha superato le 33.600 voci online (33.668 per la precisione), arrivando molto vicino al 60% del Lemmario ad oggi previsto. Contestualmente sono state aggiornate oltre 1.500 voci già online, a séguito del lavoro di riallineamento alle Norme di redazione della sezione del TLIO redatta anteriormente alle modifiche apportate fra il 2010 e il 2013.

Sono state pubblicate le nuove versioni del Corpus TLIO, del Corpus TLIO aggiuntivo e del Corpus OVI dell’Italiano antico, aggiornate al 2 febbraio 2018.

Nel nuovo Corpus TLIO sono stati corretti e migliorati i testi e la lemmatizzazione, e sono stati immessi quattro testi dal Corpus TLIO aggiuntivo:

  • Strofe inserite nell'Allegoria del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti nel Palazzo Pubblico di Siena, edite in Furio Brugnolo, "Voi che guardate...". Divagazioni sulla poesia per pittura del Trecento, in Visibile parlare. Le scritture esposte nei volgari italiani dal Medioevo al Rinascimento, a cura di Claudio Ciociola, Napoli, ESI, 1997, p. 320 (sigla ALS);
  • Appunti riguardanti il testamento di Lippo Venturella, in Franco Mancini, Saggio per un'aggiunta di due laude estravaganti alla vulgata iacoponica, «La Rassegna della letteratura italiana», 69/2, 1965, pp. 238-353 [testo p. 267 nota 151] (sigla TLV);
  • due sonetti da Salomone Morpurgo, Dieci sonetti storici fiorentini, Firenze, Carnesecchi, 1893, pp. 21-22 (sigla WEX);
  • uno zibaldone di testi della famiglia Drittafede, in Elena Artale, Scritture inedite dal libro dei Drittafede, «Bollettino dell’Opera del Vocabolario Italiano», X (2005), pp. 177-202 [testo pp. 181-202] (sigla EAD).

La nuova versione del corpus TLIO ha 2123 testi, per un totale di 21.932.018 occorrenze, 445.916 forme distinte, 117.432 lemmi e 3.807.616 occorrenze lemmatizzate (quasi 90.000 in più rispetto alla precedente versione).

Il nuovo Corpus TLIO aggiuntivo, di cui sta avanzando lo "svuotamento", ha un numero complessivo di 212 testi, con 1.244.691 occorrenze e 72.012 forme distinte.

Il nuovo Corpus OVI dell’Italiano antico, che è la somma del corpus TLIO e del corpus TLIO aggiuntivo, contiene in totale 2.335 testi, 23.176.709 occorrenze e 467.219 forme distinte. È allo studio una sua consultazione integrata con gli altri corpora paralleli messi a disposizione degli studiosi sul sito dell’OVI.

È uscito il volume 22 (2017) del «Bollettino dell'Opera del Vocabolario Italiano», Oltre alla consueta scelta di nuove voci del TLIO, quest’anno il BOVI contiene alcune edizioni di testi (un volgarizzamento aretino duecentesco di Tommaso d'Aquino, le lettere di Ventura Monachi, le rime di Lorenzo Moschi), due interventi sul lessico dei volgarizzamenti (sui gallicismi nelle traduzioni toscane dal francese, sulle oscillazioni del lessico nelle traduzioni non toscane), e la prima puntata di precisazioni su voci del TLIO di etimo incerto.

È stata pubblicata la nuova versione del Corpus Artesia - Archivio Testuale del Siciliano Antico, aggiornata al 21 dicembre 2017.

La principale novità di questo aggiornamento, che completa quanto già avviato con la versione del 2016, è rappresentata dall’inserimento di 368 documenti redatti a Malta tra il 1450 e il 1499.

La nuova versione del Corpus Artesia comprende 672 testi, per un totale di 1.236.715 occorrenze e 73.209 forme distinte.

Accedi al Corpus Artesia

L'OVI collabora con l'Université Catholique de Louvain e con l'Université Libre de Bruxelles all'organizzazione di un convegno sul tema "Traire de latin en romans les fables de l’ancien temps. Traduire, gloser et moraliser Ovide entre Moyen Âge et première modernité" (Louvain-Bruxelles, 14-15 dicembre 2017).
Locandina
Programma