Opera del Vocabolario Italiano

Istituto del Consiglio Nazionale delle Ricerche

L'OVI partecipa, in qualità di ente coordinatore, o sede di unità di ricerca, o ente ospite, a progetti nazionali e internazionali che siano collegati con la missione dell'Istituto, che implichino cioè ricerche linguistiche o filologiche sull'italiano delle Origini, o ricerche sull'informatica applicata alla tradizione testuale.

FONDI EUROPEI

IPERION HS - INTEGRATING PLATFORMS FOR THE EUROPEAN RESEARCH INFRASTRUCTURE ON HERITAGE SCIENCE

Data inizio: 01/04/2020 Data fine: 31/03/2023
Tipologia di progettoH2020-EU.1.4.1.2. - Integrating and opening existing national and regional research infrastructures of European interest, GA n. 871034
Finanziato da: EC
Coordinato da:  Istituto Nazionale di Ottica - CNR - INO 
Partners: Royal Institute for Cultural Heritage (KIK-IRPA) • Federal University of Minas Gerais (ANTECIPA) • The Cyprus Institute (CYI) • The Institute of Theoretical and Applied Mechanics (ITAM) • Rathgen Research laboratory - Prussian Cultural Heritage Foundation (SPK) • Superior Council for Scientific Research (CSIC) • National Scientific Research Centre (CNRS) • Foundation for Research and Technology Hellas (FORTH) • Institute for Nuclear Research (Atomki) • Israel Antiquities Authority (IAA) • The University of Oslo – (UiO) • Cultural Heritage Agency • Ministry of Education • Culture and Science (RCE) • Nicolaus Copernicus University (NCU) • Cultural Heritage Laboratory • Studies and Safeguarding (HERCULES) • National Institute for Research and Development in Optoelectronic (INOE) • Swedish National Heritage Board (RAA) • The Institute for the Protection of Cultural Heritage of Slovenia (ZVKDS) • University College London (UCL) • The Getty Conservation Institute (GCI) • Museum Conservation Institute – (SI MCI) • University of Copenaghen (UCPH)   

Descrizione: Il progetto per infrastrutture di ricerca IPERION-HS (Integrated Platform for the European Research Infrastructure on Heritage Science-H2020 INFRAIA 2018-2020) è la continuazione ed ampliamento del progetto IPERION-CH (Integrated Platform for the European Research Infrastructure on Cultural Heritage-H2020, INFRAIA 2015-2017), concluso nel 2019.IPERION-HS riguarda in ampia misura il potenziamento della ricerca europea sulla salvaguardia dei beni culturali attraverso lo studio dei materiali ed ha come ambizione primaria costruire e consolidare un’unica infrastruttura pan-europea nell’ambito della scienza del patrimonio culturale intesa come l’insieme interdisciplinare delle applicazioni tecnico-scientifiche per l’interpretazione, la conservazione, la documentazione e la gestione dei beni culturali artistici, archeologici, paleontologici e naturalistici.

StatusIn corso

Ruolo dell'OVIPartner
Responsabile OVI: Emiliano Degl'Innocenti

website

Altri Progetti 

REMEDIA - REPERTORIO DI MEDICINA ANTICA

Il progetto ReMediA ha per obiettivo lo studio, specificamente lessicale, dei testi medico-scientifici medievali romanzi. Liberamente consultabile on line e curato dall'OVI, il Corpus ReMediA raccoglie testi medico-scientifici (in particolare trattati medici, chirurgie e ricettari) nelle diverse lingue romanze, accompagnandosi alla redazione delle voci del lessico relativo, integrate nel TLIO.
Scientific Coordinators: Elena Artale, Ilaria Zamuner

CHVA. CHARTAE VULGARES ANTIQUIORES

Il progetto (continuazione di un PRIN 2012) intende studiare le origini della tradizione scritta del volgare in area italiana tramite un'opera di censimento, riproduzione, edizione e commento delle testimonianze scritte più antiche (entro il sec. XIII) delle varie regioni, limitandosi ai testi schiettamente volgari.  
L’OVI è coinvolto nel progetto per l’allestimento del corpus testuale (integrato nel corpus OVI).
Scientific Coordinator: Vittorio Formentin

LIRIO - CORPUS DELLA LIRICA ITALIANA DELLE ORIGINI

In collaborazione con la Fondazione Ezio Franceschini l'OVI ha collaborato a varie fasi del progetto della FEF “Lirica Italiana delle Origini (LIO). Repertorio della tradizione poetica italiana dai Siciliani a Petrarca”, contribuendo alla realizzazione prima dell'Incipitario dei testi a stampa (2005), poi del corpus testuale LirIO (2011, 2013). 
Dal 2013 è attiva una convenzione che prevede ulteriori sviluppi della collaborazione, come la pubblicazione on line del corpus e della sua progressiva integrazione con il corpus OVI.
Scientific Coordinator Lino Leonardi

RISE OF LITERACY

Il progetto intende arricchire e valorizzare le collezioni tematiche della biblioteca digitale, Europeana, attraverso un patrimonio di contenuti che datano dalla tarda antichità all’avvento della stampa: manoscritti medievali dal IV al XV secolo, libri stampati risalenti dagli inizi del XVI secolo alla fine del XIX secolo, riviste e giornali datati dal XVIII secolo alla metà del XX secolo. 
Il progetto coinvolge tredici biblioteche e istituti europei. L’Italia è rappresentata dall’ICCU e dall’OVI.
Scientific Coordinator: Lino Leonardi

COVO. IL CORPUS DEL VOCABOLARIO ITALIANO DELLE ORIGINI: AGGIORNAMENTO FILOLOGICO E INTEROPERABILITA`

Il progetto prevede l’aggiornamento e la revisione del Corpus OVI, e la sua connessione con altre fonti sul web (voci del TLIO; diversi corpora disponibili in GATTO; repertori filologici).
Scientific Coordinator: Lino Leonardi

MANOSCRITTI ITALIANI IN POLONIA: RICERCA, CATALOGAZIONE, STUDIO / WLOSKIE REKOPISY W POLSCE: POSZUKIWANIE, INWENTARZ I BADANIE

Progetto si occupa della catalogazione e descrizione dei manoscritti italiani posseduti dalle biblioteche polacche in collaborazione con la Scuola Normale Superiore di Pisa nell’ambito dell’Accordo Bilaterale di Cooperazione Scientifica e Tecnologica fra CNR e l’Accademia delle Scienze polacca.
Scientific Coordinator: Giulio Vaccaro

SM@RTINFRA-SSHCH - INFRASTRUTTURE INTEGRATE INTELLIGENTI PER L'ECOSISTEMA DEI DATI DELLE SCIENZE SOCIALI, UMANE E DEL PATRIMONIO CULTURALE

L'OVI, in collaborazione con CNR-DSU, partecipa al progetto premiale CNR valorizzando il contributo della pubblicazione on line, in formato open access, di tutti i propri database, sia testuali che lessicali.
Scientific Coordinator: Paolo Squillacioti

ATLISOR - ARCHIVIO TESTUALE DELLA LINGUA SARDA DELLE ORIGINI

Il progetto, finanziato dalla Regione Sardegna e coordinato dall’Università di Sassari, è volto all'allestimento e alla condivisione del corpus ATLiSOr. Più precisamente, lo scopo dell’iniziativa è quello di creare una banca dati del sardo antico, ossia acquisire i testi medievali in lingua sarda databili sino a tutto il Trecento in files di testo, con contestuale marcatura, per renderli interrogabili in rete tramite il software lessicografico GATTO.
Scientific Coordinator: Giovanni Lupinu

DIVO - DIZIONARIO DEI VOLGARIZZAMENTI

Il progetto DiVo («Dizionario dei volgarizzamenti») è ospitato dall'OVI e dalla Scuola Normale Superiore di Pisa ed è stato finanziato dal MIUR all'interno del programma FIRB – Futuro in Ricerca 2010.
Esso propone uno studio complessivo del "lessico di traduzione" medievale e comprende tutti i volgarizzamenti di testi classici e tardo-antichi eseguiti entro la fine del Trecento.
Il Corpus DiVo è ormai quasi completamente integrato nel corpus OVI.

ISCH COST ACTION IS1005 MEDIEVAL EUROPE - MEDIEVAL CULTURES AND TECHNOLOGICAL RESOURCES

oIl progetto mira alla creazione di un network di esperti provenienti da tutta Europa per creare un Centro Virtuale di Studi Medievali. L'OVI ha partecipato al Workgroup lessicografico della COST Action dedicata agli sviluppi informatici degli studi sul Medioevo.
Action Chair: Agostino Paravicini Bagliani